Villa Gilera

Villa Gilera

situato in piazza VII Aprile, il complesso risale al XIII secolo. La facciata in pietra è del XV secolo: sul portale rinascimentale è inciso l’anno di fondazione del 1467. Il campanile è una torre gotica con finestre a sesto acuto. L’interno barocco conserva opere come la tavola cinquecentesca di Giacomo Siciliano e una tela della Madonna col Bambino di Giovanni Lanfranco. La navata centrale è interrotta da una scala che conduce alla cripta gotica.

leggi tutto
Villa Gilera

Lavatoio e Pozzo di San Carlo

situato in piazza VII Aprile, il complesso risale al XIII secolo. La facciata in pietra è del XV secolo: sul portale rinascimentale è inciso l’anno di fondazione del 1467. Il campanile è una torre gotica con finestre a sesto acuto. L’interno barocco conserva opere come la tavola cinquecentesca di Giacomo Siciliano e una tela della Madonna col Bambino di Giovanni Lanfranco. La navata centrale è interrotta da una scala che conduce alla cripta gotica.

leggi tutto
Villa Gilera

Villa Clotilde

situato in piazza VII Aprile, il complesso risale al XIII secolo. La facciata in pietra è del XV secolo: sul portale rinascimentale è inciso l’anno di fondazione del 1467. Il campanile è una torre gotica con finestre a sesto acuto. L’interno barocco conserva opere come la tavola cinquecentesca di Giacomo Siciliano e una tela della Madonna col Bambino di Giovanni Lanfranco. La navata centrale è interrotta da una scala che conduce alla cripta gotica.

leggi tutto
Frit gris

Frit gris

Ingredienti (per 4 persone): 4 patate bollite le foglie di un cavolo già sbollentate 1 cipolla 1 cucchiaino di erbe aromatiche 2 hg di toma di alpeggio olio o burro. Preparazione: Il nome deriva dal colore uniforme che la pietanza assume a fine cottura. Far...

leggi tutto
Frit gris

Fricandò

Ingredienti (per 4 persone):  500 gr di carne 8 patate 1 cipolla e gusti dell’orto olio o burro Preparazione: Il fricandò è una antica ricetta piemontese a base di patate che vede l'abbinamento di carne e patate. Far soffriggere la cipolla con l’olio o il burro,...

leggi tutto
Frit gris

Pipi e patate

Preparazione:  Per gustare questa tipica ricetta calabrese, come prima cosa, sbucciate e lavate molto bene le patate, poi tagliatele a tocchetti non troppo fini; mettetele in ammollo in acqua corrente fredda. Lavate ed asciugate i peperoni, eliminando il picciolo, i...

leggi tutto
Patate al Coppo

Patate al Coppo

Preparazione: Lavate bene le patate e tagliatele a metà. Versatele nel coppo con un po' d'olio, rosmarino sale e, per chi volesse, della salvia. Chi ha il camino può mettere a cuocere la teglia sulla brace (è usanza anche mette la brace direttamente sopra al coppo)....

leggi tutto
Frit gris

Patate lesse con peperoni e sarde

Preparazione: Tipico piatto contadino, semplice e di gran gusto, una ricetta veloce e semplice da realizzare: sciacquate le sarde sotto l’acqua corrente per un paio di minuti in modo tale da dissalarle; privatele poi della lisca e della coda. Dopo aver lessato le...

leggi tutto
Frit gris

Gnocchi di Villa Celiera

Preparazione: Immergete le patate in una pentola capiente, ricoprendole con acqua fredda. Dal momento in cui l’acqua sarà a bollore contate circa 30-40 minuti, a seconda della loro grandezza. Fate la prova forchetta e se i rebbi entreranno senza difficoltà allora...

leggi tutto
Monumento ai caduti

Monumento ai caduti

situato in piazza VII Aprile, il complesso risale al XIII secolo. La facciata in pietra è del XV secolo: sul portale rinascimentale è inciso l’anno di fondazione del 1467. Il campanile è una torre gotica con finestre a sesto acuto. L’interno barocco conserva opere come la tavola cinquecentesca di Giacomo Siciliano e una tela della Madonna col Bambino di Giovanni Lanfranco. La navata centrale è interrotta da una scala che conduce alla cripta gotica.

leggi tutto